top of page
Cerca
  • federicobarsanti2

SUL SUCCESSO


 




Siamo tutte persone con una lista infinita di successi alle nostre spalle: proviamo a fare una lista e vedremo che risulterà pressoché infinita…!

Il “successo”, che si tratti di aggettivo o di participio passato, è successo, nessuno ce lo toglierà o ce lo aggiungerà.

Il successo arriva, passa ed arriva di nuovo…

Non è così importante come lo pensiamo o come crediamo di sentirlo: vorremmo “successo” in tutti i campi, se possibile! Perfino là dove tutto ancora deve succedere! Finanche durante una cena tra amici o conoscenti vorremmo successo, perfino in una discussione sui social network e così nel raccontare i nostri “successi”…

Molti di noi vivono impastati nell’insicurezza di non avere successo, di non averne avuto, di aspettarselo da un momento all’altro… Anch’io vivo e ho vissuto innumerevoli volte nel timore di non avere successo, di non riuscire in questo o in quest’altro e via dicendo. Quando la paura e l’insicurezza mi assalgono, provo sentimenti e sensazioni di malessere: allora mi ricordo che morirò. Ma questo pensiero, chiedo scusa agli illuminati, non mi aiuta un bel niente! L’insicurezza, l’insoddisfazione, insomma la paura di non avere “successo” è così forte da far deragliare qualsiasi convoglio!


Il successo è in stretto collegamento con l’insuccesso, ovvero con quella resistenza che poniamo di fronte a qualsiasi evento della vita, bello o brutto che sia. E questa resistenza genera, appunto, l’In-successo. Se resisti insuccessi! (Sì, sono due verbi!).

Ma che cosa è l’Insuccesso? E’ una paura materializzata ancora prima che si manifesti.

Il successo è successo! Si succede, accumulando, appunto, successi.

E’ un accadimento, come tanti altri… Dopodiché passa! E poi ritorna… e…

Enjoy and drink a good day in satifaction!


COME REALIZZARE IL TUO SUCCESSO ORA:

  1. Prendi 30 minuti.

  2. Ecco, adesso impiegali in ciò che volevi  fare da tempo.

Posologia: 30 volte alla settimana, per le prime tre settimane. In seguito passare gradualmente ad un’ora, poi a due ore e via dicendo.

Controindicazioni: nessuna.

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

NUMERI

NUMERI “Notte. Non hai sonno? Conta le pecore! 0 (zero) pecora, 1 (una) pecora, due pecore, tre pecore… Oppure… 0 farfalla, una farfalla, due farfalle, tre farfalle… Forse la farfalla addormenta prima

コメント


bottom of page